I MIEI LIBRI

Nei miei libri c’è una me sconosciuta che emerge ogni volta che scrivo. 😒😅


libri pubblicati

 

 

 

Nelle poesie viene raccontata di un’anima che si distrugge ma, al contempo, è fortemente attaccata alla vita. È proprio questo contrasto a renderla un misto tra un poeta maledetto e un bohémien. Nei suoi occhi marroni si intravede una luce che testimonia la forza tempestosa di un’onda che si infrange sugli scogli e la serenità di un gabbiano che vola in un cielo dorato dal sole. È un’anima che non ha paura di mostrarsi al mondo nelle sue imperfezioni, che non indossa un abito appariscente per abbagliare, poiché colpisce semplicemente con la sua determinazione e la sua predisposizione positiva alla vita.


 

 

“Caratterizzato da un ritmo sostenuto che mantiene desta l’attenzione del lettore e ricco di analisi sociali e di speculazioni filosofico-religiose, Il dipinto di Carmela Bianco si inserisce in modo naturale e a pieno titolo nell’alveo del romanzo sociale, offrendo numerosi spunti di riflessione.
È da rimarcare la scelta decisa e coraggiosa dell’Autrice di racchiudere nel libro diversi contenuti, in una originale intersezione di temi sociali e personali: situazione politica, crisi finanziaria, disoccupazione giovanile, Chiesa, religione, natura umana, sentimenti, identità sessuale, pregiudizi, conflitti familiari.
Ancora, è da apprezzare il registro linguistico dominato dall’italiano formale adoperato dal narratore onnisciente (capace di descrivere i personaggi sia nell’aspetto esteriore sia nei tratti interiori), dall’italiano informale usato nei dialoghi dalla protagonista e da alcuni personaggi coprotagonisti, dal linguaggio attuale innovativo impiegato nella redazione dei brevi messaggi telefonici la cui peculiarità è costituita dalle abbreviazioni e dalle emoticons (le faccine che esprimono con rara sintesi gli stati d’animo di chi scrive).

 

Dalla Prefazione di Manuela Fragale


 

 

 

Universi a collasso narra, in chiave poetica, la fine di un grande amore, un viaggio nel comune desiderio d’amare ed essere amati, che s’interrompe, creando una caduta libera nel vuoto refrattario del sentimento da obliare. E ciò si può cogliere nel testo Tornerò, “Pianti e schianti astrali / in te che sei la cura dei mie mali. / Gocce limpide in gote brune, / bagnavano la mia mano / mentre il cuore correva lontano.”; e in Destini impigliati “Liberami il cuore / da questa nebulosa d’amore… / Volano i nostri fantasmi e / nell’inferno io mi perdo cercando te. / Ingoio attimi / che sanno di baci al veleno / mentre tu scendi da questo treno.”


Piccola nota

Adesso ho due notizie per te: una bella e una brutta.

LA BRUTTA

Se sei interessato ad una copia dei miei libri già pubblicati, ti comunico che sono tutti SOLD OUT.

 

LA BELLA

Ho tre libri prossimi alla pubblicazione.

E a chi li prenota con pagamento anticipato prima della pubblicazione avrà uno sconto del 30%.

libri Da pubblicare

 

 

 

Le poesie racchiuse in “Apostrofi di vita”, introdotte da titoli che sono già di per sé promessa e premessa di valido contenuto, sono classificabili in due generi: poesie d’amore e poesie di denuncia. Queste puntano il dito contro il male di vivere e il vivere male della società, contro il falso moralismo e la brutalità quotidiana; quelle svelano sentimenti a rischio di naufragio tra le maree della vita, capaci di sopravvivere ai dubbi e allo scorrere del tempo, pronti a riemergere malinconicamente dal profondo dell’anima.

 

Dalla prefazione di Manuela Fragale


 

Per maggiori informazioni su i miei libri