L'ICHINEN DI EDISON

Stamane voglio raccontati di un uomo, Edison, e in particolare voglio parlarti del suo Ichinen. Ci tengo a farlo perché il suo esempio sull’andare avanti nonostante i 999 insuccessi, per me è stato utile per ricordarmi un concetto piuttosto semplice: quando una cosa la desideri ardentemente, trovi un modo per ottenerla. Quando non la desideri realmente, trovi una scusa: ti fermi.

PREMESSA

Ichinen è un termine giapponese. Vuol dire determinazione. Esprime la vita momento per momento, e ti spinge in una direzione piuttosto che in un’altra. Se una persona ha un ichinen forte, realizzerà i suoi sogni. Mentre se il suo ichinen è debole, si accontenterà di sognarli.
Esempi di persone dall’ichinen alto sono Jabon Barnett, Viktor Emil Frankl, Wilma Rudolph, Ford, e, tra i tanti altri, Thomas Edison.

Ti chiederai perché

Molti, erroneamente, considerano Edison l’inventore della lampadina (non fu lui ma Heinrich Goebel; Edison l’ha portata alla perfezione tecnica e, soprattutto, l’ha resa commerciale) ma pochi riflettono sull’importanza del suo ichinen per migliorarla. E ciò nasce dal fatto che pochissimi sanno che fu beffeggiato e ridicolizzato da persone a lui vicine poiché, per ben 999 volte, la sua amata lampadina non funzionò come lui sperava. Si pensi che una giornalista, dinnanzi alla sua determinazione, in modo derisorio, gli domandò: “Come ci si sente a fallire 1000 volte per una lampadina???” e lui la zittì affermando la pura e semplice verità: “Io non ho mai fallito. Ho capito per ben 999 come migliorare la mia lampadina”.

La sua risposta è la prova che il suo ichinen fu più alto delle 999 prove che dovette affrontare.

MA PARTIAMO DALLA BIOGRAFIA

L’11 febbraio 1847, a Milan, nell’Ohio, nasce Thomas Alva Edison. Un bambino apparentemente come tanti altri, se non fosse per il suo atteggiamento/ichinen:  nonostante in tutta la sua vita fosse andato a scuola solo tre mesi, fu in grado di fondare 14 aziende e creare più di 1000 brevetti, diventando molto ricco.

All’età di 21 anni creò il suo primo brevetto: un sistema elettrico di votazione, che tuttavia si rivelò un insuccesso. Poi cominciò a lavorare su uno strumento per la riproduzione dei suoni. Nonostante lo scetticismo generale, riuscì nella sua impresa. Una rivoluzione che gli valse il titolo di wizard, cioè mago. Fu la sua svolta: gli comprarono l’invenzione per 10.000 dollari, cinque volte quello che aveva chiesto, e con il capitale fondò, a Menlo Park, il primo laboratorio industriale della storia, con lo specifico obiettivo dell’innovazione tecnologica. Ed è qui, a Menlo Park, che, dopo anni di lavoro, Edison portò alla perfezione la sua desiderata lampadina. Una vera rivoluzione.

Ma nel dettaglio perché ho voluto scrivere dell'ichinen di Edison?

Perché Edison dinnanzi al suo sogno, la lampadina. ha assunto un atteggiamento orientato al risultato.

Egli non si è seduto a raccontarsi storie o a dirsi “Non ci riuscirò mai” (atteggiamento e dialogo interiore che creano le persone che, per ambiente e poca auto-efficacia, non sanno come orientarsi al risultato); lui, al di là di tutto e per ben 1000 volte, si è chiesto “come e cosa posso fare per migliorare?”.

E sai cosa accade quando una persona si pone questo tipo di domande?

Quando un individuo si chiede "cosa posso fare?" sta aprendo la porta ad un oceano di opportunità.

Poiché mette il suo cervello in modalità trova la soluzione.

I risultati, chiamati nella filosofia buddista effetti, sono la risposta a ciò che noi immettiamo nel nostro ambiente, sia interno che esterno a noi.

Se la mia causa/azione è un senso di impotenza, il mio effetto/risultato non potrà essere diverso da un senso di frustrazione e di paralisi (blocco): impedimento a provarci.

Pertanto il primo passo per corroborare il nostro ichinen è imparare ad avere una certa ecologia della mente, ovvero un modo di pensare elementare, senza interferenze esterne e interne, che nutra la nostra determinazione momento per momento e ci orienti al risultato.

Un vincitore non è chi sul cammino non trova ostacoli, ma colui che nonostante le difficoltà trova delle soluzioni per giungere al traguardo nel minor tempo possibile.

– CB, your coach

Iscriviti alla Newsletter e lasciati ispirare da storie di valore.

Prenota una sessione gratuita di Coaching e raggiungi la tua meta oggi stesso!

Cosa ne pensi di questo post? Cosa ti ha ispirato? Conosci delle tecniche per tenere il tuo ichinen alto?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *