A proposito di timore di fallire…

Condividi
👁️ 51257

Quante volte ti sei trovata nella situazione in cui il timore di fallire ti ha paralizzata? Diverse? Allora la storia che sto per raccontarti, fa proprio per te.

La nascita di Expansion…

Quando Paige Bradley (l’artista della scultura in copertina) si trasferì a Manhattan per realizzare il suo sogno di affermarsi nel mondo dell’arte, molti, tra colleghi e amici, le dissero apertamente che il suo intento non sarebbe stato affatto facile, anzi sarebbe stato piuttosto complesso, poiché vi era un’alta probabilità di rimanere scottati dalle aspettative e dunque di far fronte ad un fallimento.

Così, con tale prospettiva, cominciò ad essere assalita da paure ed ansie per il suo futuro… Vivere d’arte? Un’aspettativa piuttosto utopica, le avevano ribadito in molti. 
Per tale ragione anche se ci provava, dentro di sé iniziava a sentire un grande senso di sfiducia. 

Tuttavia, iniziò a lavorare alla scultura, la quale richiese mesi di arduo impegno.

Quando fu terminata, in un momento di scoraggiamento, di frustrazione, di timore di non farcela, fece un gesto che nemmeno lei riuscì a spiegarsi nell’immediato: la gettò a terra con impeto, frantumandola. 

In quell’attimo fu sorpresa di se stessa. 

Mesi e mesi di lavoro, di sacrificio, di impegno, gettati via da un impeto e da un gesto apparentemente assurdo. 

Ebbe un’intuizione… 

…Riunì tutti i pezzi e, insieme ad un tecnico, riempì tutte le crepe con la luce. Il risultato fu Expansion. Una scultura amata da una miriade di persone, tanto che per far fronte alle richieste provenienti da tutto il mondo ne sono state fatte altre, che risiedono a Londra e Palm Desert (California). 

Ma perché ho voluto raccontarti questa storia?

Per un semplice motivo:

Se provi, hai il 50% di possibilità di riuscirci. Se non ci provi, hai il 100% di possibilità di fallire.

In conclusione, Paige Bradley ci ha donato la prova concreta che, anche dopo esser stati sopraffatti dal timore di fallire, possiamo rimetterci in sella e andare spediti verso il successo che sogniamo e che vogliamo, perché una cosa è il timore di fallire, un’altra è imparare a gestirlo e andare oltre ad esso. E in questo una coach può esserti davvero utile.

Ti abbraccio, Carmela ❤️